Archivi tag: VIAGGI

LOS ANGELES CON UBER

Ciao ragazze,

eccomi di ritorno dopo la mia vacanza in California!

IMG_20170828_101904_503.jpg

 

La mia permanenza a Los Angeles è stata breve ma intensa, infatti 8 giorni sono davvero pochi se vuoi fare un viaggio on the road…ma sono abbastanza per visitare le attrazioni più belle che la città offre!

Ma la mia vacanza sarebbe stata un disastro se non ci fosse stato Uber!

Uber è un app ancora poco conosciuta in Italia ( a Reggio Emilia non esiste proprio!!!) ma è utilizzata da moltissimi anni all’estero.

E’ una sorta di taxi privato ma molto più economico.

Tramite l’app (che rivela la tua posizione attuale) inserisci l’indirizzo di destinazione.

L’app ti rivela il costo della corsa e il tempo per raggiungerlo.

Ora puoi scegliere l’auto che preferisci ( city car, berlina nera, extra lusso ecc.)

Per risparmiare ancora di più c’è l’opzione “pool” che ti permette di condividere l’auto con qualcun altro in modo da condividere il costo della corsa.

Immetti il numero di posti che ti servono e il gioco è fatto!

Chiami la tua corsa e nel giro di qualche minuto hai la macchina a tua disposizione! (il tempo massimo che ho dovuto aspettare è stato 5 minuti 😉 )

Uber ti invia subito un messaggio del modello della macchina, della targa e del suo propetario con recensioni annesse.

Se non ti convince…annulli la corsa! 😉

L’app da anche la possibilità di prenotare le corse.

Un altro dettaglio comodissimo è che l’app è collegata con la carta di credito, quindi al momento della richiesta paghi già con la carta.

E’ comodo perché non devi star li a cercare i contanti, monete e monetine…soprattutto se la valuta è straniera!

Alla fine della corsa Uber ti chiede di fare una recensione sull’autista (anche l’autista farà la sua recensione su di te, occhio! ).

La mia esperienza con Uber è stata molto positiva, gli autisti erano tutti molto simpatici e cordiali, pronti a scambiare due chiacchere.

Cosa importante ti danno delle dritte su cosa vedere o in che locale andare…chi può saperlo meglio di loro che ci abitano?????

Ho conosciuto delle vere e proprie macchiette!!! Un ragazzo sapendo che eravamo italiani ci ha messo su musica italiana e siccome a lui piaceva Laura Pausini ha iniziato a cantare le sue canzoni! Non mi sarei mai aspettata di girare per Los Angeles con le canzoni di Laura Pausini e il tipo che provava a cantarla in italiano! Il momento è stato epico e molto divertente!

La ragione per cui dico che Uber mi ha salvato la vacanza ( e il portafoglio!)  è perché nonostante avessi controllato dall’Italia i servizi dei mezzi pubblici di Venice Beach ( avevo li l’albergo), una volta arrivata invece mi sono resa conto che non era proprio così.

La zona di Venice Beach è collegata davvero male con il centro di Los Angeles.

La metropolitana era solo a Santa Monica ma per arrivare a destinazione si dovevano cambiare due linee.

Era stressante solo l’idea di dover andare da qualche parte con i mezzi pubblici.

Venice dista 45 minuti dal centro, vale a dire almeno 70 $ di taxi (una rapina!). Impensabile!

Con Uber andavo in centro con 15 $ (quasi quattro volte meno!!!!).

L’ultima possibilità era noleggiare un’auto che per tre giorni hanno chiesto 180 $ esclusa assicurazione e benzina ovviamente.

Poi però ci sarebbe stato il problema del parcheggio…altri soldi!

In alcune zone erano 6 $ l’ora, insomma sarebbero volati soldi a dismisura!

Con Uber in totale di 8 giorni di vacanza ho speso 150 $.

E sono andata a Griffith Park, Hollywood, Beverly Hill, Universal Studios e tante volte a Santa Monica…insomma ho girato tantissimo senza stress, senza pensieri e con i soldi che ho risparmiato ho fatto tante altre cose più divertenti! 😉

Con Uber l’unica cosa di cui hai bisogno è una connessione wi.fi…quindi prima di partire investi in un buon pacchetto dal tuo gestore telefonico per gli USA e il gioco è fatto!

E’ vero che i locali sono provvisti di wi.fi, ma non tutti hanno la rete libera e a volte nonostante ti abbiano dato la password non funzionano.

Santa Monica invece è provvista di una rete wi.fi che copre tutta la zona, senza il bisogno di andare in qualche locale 😉

E’ la prima volta che lo vedo!

IMG_20170824_001303_406.jpg

Se avete l’occasione, andate in California! E’ un sogno!

Valentina

 

 

 

Annunci

COME FARE LA VALIGIA PERFETTA

Ciao ragazze,

ormai le vacanze sono alle porte e nella nostra testa sempre il solito dilemma: COSA METTO IN VALIGIA?

 

Processed with VSCOcam with m5 preset

robba.tumblr.com

 

In tante entrate completamente in crisi quando arriva il momento e capita spesso di portare troppa roba o troppo poca.

Le cose si complicano poi se si deve prendere un aereo perché ci sono limiti e pesi da rispettare.

Dopo tanti viaggi e tanti sbagli ho trovato un metodo per me infallibile!

Ho creato per voi una lista di come preparo io la valigia, metodo che fino adesso in viaggio non mi ha mai fatto sbagliare un colpo.

Mi sono sempre ritrovata pronta a qualsiasi imprevisto e non ho mai dovuto fare acquisti riparatori e sono sempre riuscita a fare shopping in vacanza senza dovermi preoccupare del peso della valigia di ritorno!

Siete pronte?

Questi sono i miei TIPS per una valigia perfetta:

1. CONTROLLARE IL METEO DEL POSTO IN CUI SI VA
E’ sempre bene controllare meteo e temperature del posto in cui andremo per essere pronte a qualsiasi evento atmosferico!

E’ vero che il meteo non è sempre affidabile ma almeno ci faremo un’idea di quello che ci aspetta e delle temperature a cui andremo incontro!
2. FARE UN PROGRAMMA DELLA VACANZA E UNA LISTA DI OCCASIONI CHE CAPITERANNO
Es. Giorno 1: colazione, spiaggia, visita in città, cena al ristorante
Calcoliamo 3 cambi: costume e copricostume, look da città, look da sera
CALCOLA QUESTO PER TUTTI I GIORNI DI SOGGIORNO E AGGIUNGI LOOK DI EMERGENZA
RICORDATI DI COMPRENDERE I CAPI DI SERVIZIO (es. pigiama, indumenti per il fitness)
COSA NON DEVE MAI MANCARE:

  • PIUMINO LIGHT
  • SCIARPA ( che puoi utilizzare come telo, pareo, copricapo ecc.)
  • OMBRELLO PIEGHEVOLE

3. DECIDERE I LOOK
Ovviamente bisogna ottimizzare i capi! Ogni cosa che decidiamo di portare deve abbinarsi perfettamente almeno ad altri 3 capi in modo da poterla utilizzare per look diversi.
– PARTI DALLE SCARPE ( comode, versatili e dai colori neutri)
3 TOP: sneakers, tacchi, sandali o stivali
– SCEGLIERE LE BORSE (segui la regola delle scarpe)
3 TOP: zaino, mini bag a tracolla, pochette
– VESTITI
BISOGNA PENSARE AGLI OUTFIT, AI LOOK COMPLETI E NO AI SINGOLI CAPI
Consiglio di mettere tutto quello che vorremmo portare sul letto e iniziare a creare i look in base alle occasioni d’uso di cui parlavamo prima.
Dovremo ottimizzare al massimo i capi, però se hai posto spazio anche a qualcosa di estroso!
– PORTA ACCESSORI DIVERSI E COLORATI: Occupano poco spazio e cambiano completamente un look!

Ecco qualche foto di esempio che rende l’idea:

 

 

caitlin c..jpg

caitlin c.

 

 

bba7fb2d5b730a7ec0f7a1d4874b105b

bloglovin

4. PROVARE I LOOK SCELTI E FOTOGRAFALI
E’ VERO! Fare la valigia così impieghi un sacco di tempo…ma è tutto tempo che recupererai in vacanza! E sarai sempre perfetta senza neanche pensarci!

 
5. METTI TUTTO IN VALIGIA (finalmente!!!)
CONSIGLIO PER CHI VIAGGIA IN AEREO:
Riempi al massimo il bagaglio a mano e occupalo con i look dei primi giorni, mettici le cose preziose e gli essenziali. Purtroppo capita che il bagaglio da stiva venga smarrito, quindi è bene portare con noi quello che non vorremmo mai perdere.

Il mio metodo di organizzazione valigia è piaciuto molto anche a Linda, che ha un bellissimo blog sui viaggi e ha pubblicato un post a riguardo:

http://www.wlust.org/2017/07/16/prepara-la-valigia-perfetta-in-poche-mosse/

La mia amica e blogger Ilenia ha creato una check list davvero molto bella da scaricare con tutte le cose essenziali da non dimenticare in viaggio, la trovate qui:

https://ileniasugar.com/2017/07/24/la-valigia-perfetta-scarica-la-tua-check-list-e-smetti-di-dimenticare-lo-spazzolino-da-denti/

Oltre a essere un’organizzatrice di eventi, organizzo anche i viaggi e le valigie con il mio servizio la VALIGIA DELLE VACENZE, date un occhio qui:

https://redcarpetstyle.org/la-valigia-delle-vacanze/

E voi che metodo avete per fare la valigia?

Se avete ancora qualche dubbio, scrivetemi! 🙂

Amiche wanderluster,  buon viaggio con la valigia perfetta!

A presto

Valentina

 

COME ORGANIZZARE UN WEEK-END ALL’ESTERO

Ciao ragazze,

tra poco è il mio compleanno e mi è appena stato comunicato che il mio regalo sarà due giorni a Praga!

 

6dbf202d7c61d82b511e2a84104e4773

dontmakethisarapture.tumlr.com

 

Yeahhhhhh! E’ da tanto che volevo andarci!

Tra l’altro direte voi…e l’effetto sorpresa dov’è?

Da nessuna parte perché tocca a me organizzare al meglio questi due giorni…e sono elettrizzata all’idea!

Per me fa parte del regalo anche questo perché adoro organizzare viaggi e andare alla scoperta di città magiche…e Praga sicuramente lo è!

Come organizzarsi?

Per prima cosa faccio una ricerca sul web sulle informazioni essenziali.

Che tipo di documenti sono accettati, la moneta in vigore, assistenza sanitaria e se c’è un fuso orario diverso rispetto all’Italia.

In questo caso non sapevo che a Praga è in vigore la Corona Ceca, quindi una volta arrivata in aeroporto dovrò fare un change con la moneta locale.

Fate sempre attenzione ai cambi e alle commissioni applicate, la truffa è sempre dietro l’angolo.

Dopodiché scarico una mappa e inizio a stilare un itinerario e mi informo su cosa non devo assolutamente perdermi.

Per ogni cosa che scelgo di andare a visitare di solito mi leggo anche la storia in modo di dare un significato a quello che vedrò e cercare di non perdermi i dettagli.

In genere cerco sempre di rispettare l’itinerario ma cerco anche di improvvisare perché non sai mai cosa trovi una volta sul posto, bisogna farsi anche rapire dalle emozioni e godersi i momenti al massimo senza stare dietro a una tabella di marcia.

Siamo pur sempre in vacanza!

Una cosa molto importante da controllare prima di partire è il clima.

E’ vero che le informazioni fornite rimangono abbastanza indicative ma in linea di massima dobbiamo sapere cosa ci aspetta in modo da fare la valigia al meglio.

Per la fine di Novembre a Praga è prevista la prima neve e freddo. Odio il freddo ma non mi abbatto perché ho sentito dire che Praga con la neve diventa ancora più bella e magica, dicono infatti che Novembre è uno dei mesi migliori per visitarla.

Quindi, freddo e neve NON VI TEMO!

Se volete sapere come organizzo la valigia da week-end, leggete questo articolo:

https://redcarpetstyle.org/2016/07/03/la-valigia-del-weekend/

La meta e il clima erano diversi ma in linea di massima il metodo è lo stesso, solo con indumenti più pesanti.

Se invece volete sapere nei dettagli come organizzerò la valigia in questo caso, contattatemi pure nei commenti e risponderò alle vostre domande.

E voi siete mai state a Praga?

Avete qualche suggerimento da darmi o consigliarmi una meta?

Naturalmente vi farò sapere come è andata! 😉

Baci

Valentina

 

PROFUMO DI VACANZE

Ciao ragazze,

come vi ho già scritto nel post precedente, sono in partenza per la Calabria!

Ben 11 ore di viaggio in auto!

Ma la ricompensa sarà un mare meraviglioso e tanto relax!

IMG-20160804-WA0003.jpg

il mio mare adorato

 

Volevo augurarvi buone vacanze e noi ci rivediamo a settembre con tante novità!

Verso la fine di agosto vi svelerò la data del prossimo Swap Party, non perdetelo!

Un piccolo suggerimento di viaggio:

LASCIATE LE VOSTRE ABITUDINI E IL VOSTRO MONDO ALLE SPALLE, IMPROVVISATE!

Rendete unico il vostro viaggio lasciando a casa le regole!

Ritornerete rigenerate e pronte per affrontare l’inverno.

Tenetevi aggiornate sulle mie attività sulla pagina facebook o su Instagram.

Bon voyage

alamodeus.net

alamodeus.net

A presto!

Valentina

VADO AL MARE:COSA METTO IN VALIGIA?

Ciao ragazze,

in questo week-end di partenze dedico questo post a chi, come me, va in vacanza al mare.

Quest’anno ho deciso di tornare dopo 8 anni di latitanza alle origini, nella mia adorata Calabria.

Siccome il viaggio lo farò in auto, per la prima volta dopo tanto tempo, non devo crucciarmi sui limiti di peso imposti dall’aereo.

Yeahhhhhh!!!!! Portiamoci tutto l’armadio!!!!!

Scherzi a parte, cosa metto in valigia?

48e0bb84fc840c53d446b38f41074da5.jpg

notetosarah.tumblr.com

Lo ammetto! Mi concederò qualche “non si sa mai” in più del dovuto!

Non starò a scrivervi quanti calzini o t-shirt portare o a farvi liste infinite, il web è pieno di queste cose.

Ma siccome la valigia è una cosa molto personalizzata, vi darò dei consigli che fanno parte della mia organizzazione personale e che spero siano di aiuto anche a voi o che vi diano l’ispirazione!

Se amate le tabelle e volete avere ogni minima cosa sotto controllo, ho trovato questa tabella molto utile e completa:

Clicca qui

Quando si va in vacanza al mare gli outfit da giorno sono ridotti al minimo, soprattutto per chi sta in spiaggia tutto il giorno.

Ma può capitare di improvvisare un aperitivo sulla spiaggia o un giretto nei negozi del paese.

Come non farsi trovare impreparate?

Il mio consiglio è  di portare un costume particolare di ricambio, tipo trikini o crop top da abbinare a shorts o gonne.

A voi la scelta se optare per un kaftano in pizzo o un abitino che possono essere indossati già dalla mattina.

E portate con voi anche un sandalo basso gioiello, per impreziosire l’outfit.

In poche mosse e in poco spazio siete pronte per un after beach improvvisato!

Consiglio sempre di portare in valigia almeno 4 o 5 varietà di costume, sarebbe meglio averli combinabili tra loro per avere un numero maggiore di outfit.

Ho scritto un articolo a riguardo con tanti consigli utili su Moda da Regine, lo trovate qui.

La perfezione la raggiungo con il mio baby beauty da spiaggia, dove non manca mai:

  • bb cream
  • blush in crema, così lo uso anche come rossetto
  • mascara
  • deodorante o acqua profumata
  • spray rigenerante per capelli

E se i capelli sono proprio un disastro, li raccolgo in una coda o in una treccia!

Per la sera ho diviso gli outfit in due versioni: sera soft e sera rock.

Mi spiego meglio: per sere soft intendo quelle serate che si esce a passeggiare per andare a prendere un gelato e che quindi è richiesta una certa comodità; per sere rock intendo andare a fare serata in qualche locale o a cena fuori.

Quindi outfit molto diversi tra loro!

Per i vestiti e le scarpe vale la stessa regola dei costumi, capi abbinabili tra loro per creare tanti outfit diversi!

L’unica eccezione la lasciamo a quel vestito favoloso che ognuna di noi possiede e che ci dona da morire, l’abito da diva!

A quello stendiamo un tappeto rosso mentre entra in valigia!

2015-02-22 22.17.15

Serate soft:

Serate rock:

Posterò durante il corso della vacanza gli altri outfit su Instagram, seguimi: vale.redcarpet

Ammetto di non essere fan di accessori troppo vistosi, ma come vi ho detto prima ognuna di noi personalizza con il proprio stile.

Mi capita  di abbellire una blusa con una maxi collana o a volte metto orecchini e bracciali particolari, ma tendo a essere molto basic!

Less is more…

Spero di esservi stata di aiuto nel creare la vostra valigia!

Vi auguro buone vacanze all’insegna del divertimento e del relax!

Non perdetevi l’appuntamento swap a settembre!

A presto

Valentina

 

 

 

LA VALIGIA DEL WEEKEND

Ciao ragazze,

come promesso oggi vi svelo cosa portare se state via un giorno solo!

Infatti in questo caso, weekend è un parolone!

ladiesfashion.jpg

ladiesfashion

 

Io domattina parto per Parigi ( ci sono stata già due volte) e torno martedì mattina.

Una toccata e fuga! Ma adoro Parigi e in estate non ci sono mai andata e poi volevo assistere allo spettacolo del Moulin Rouge.

Certe pazzie fanno bene al cuore e alla mente!

Cosa portare in questi casi?

State leggere il più possibile e limitate al massimo i “non si sa mai”!

Ora vi spiego la mia organizzazione!

Ho già controllato i limiti di bagaglio della compagnia aerea quindi so che posso portare oltre alla mia borsa, un altro bagaglio nel limite dei 10 kg.

In questo caso opterò per uno zaino, perché arrivando a Parigi in tarda mattinata per evitare sprechi di tempo non passerò dall’ albergo (tra l’altro check in alle 14).

Vi assicuro che è scomodissimo girare con un trolley a seguito!

Indosserò un vestitino e delle sneakers per poter girare la città in comodità.

stylecaster.jpg

stylecaster

 

Nello zaino metterò il beauty (attenzione: nel bagaglio a mano sono ammessi liquidi solo se non superano i 100 ml per il totale di 1 l; optate per le comodissime versioni da viaggio dei prodotti o dei campioncini), un vestito e scarpe di ricambio per andare al Moulin Rouge nel quale è richiesto un abbigliamento formale.

In questo caso fate in modo che il tessuto del vestito prescelto non sia di quelli che si stropicciano o informatevi se nella vostra camera d’albergo è previsto un ferro da stiro.

Per dormire mi farò bastare una t-shirt e ricordatevi di portare un sacchetto di plastica per mettere gli indumenti sporchi.

Porterò anche nella mia borsa un foulard in caso l’aria condizionata dell’aereo sia eccessiva o che mi faccia da copri spalle nella sera parigina!

Per le più freddolose optate per un cardigan a maniche lunghe, a differenza della giacca si riesce a mettere in borsa.

Assicuratevi di aver preso tutti i documenti necessari, di aver fatto il check in on line (nel caso la compagnia aerea lo esiga).

Ricordatevi di prendere il carica batterie del telefono e di abilitare la vostra tariffa telefonica per l’estero e procuratevi una mappa della città se è necessario.

Detto questo, il mio programma per domani sarà di fare un giro per gli Champs Elysees e poi passando per il ponte Alexander III mi avvierò verso la Tour Eiffel per visitare e rilassarmi nei Champ de Mars (giardini di Campo Marte dietro la torre).

Magari ci scappa anche un pic-nic!

this is glamours.jpg

this is glamours

 

Alle 19 mi aspettano già al Moulin Rouge per la cena e lo spettacolo.

flickr.com.jpg

flickr.com

 

L’albergo l’ho scelto a Montmartre, perché dopo lo spettacolo volevo fare una passeggiata per questo suggestivo quartiere artistico.

99traveltips.com.jpg

99traveltips.com

 

Parigi regala sempre emozioni nuove a chi la visita, è come se il passato vivesse ancora.

Gli anni ’20, la Belle Époque sembrano sfilarti sotto il naso mentre passeggi per le strade, ha una magia indescrivibile.

Seguitemi per foto e video sul mio profilo Facebook e Instagram!

Avoir un bon voyage!

Valentina

 

 

TRE VOLTE PER AMARE NEW YORK

Ciao ragazzi,
New York è una delle mie città preferite ma sono sincera, la prima volta che ci sono andata non mi è piaciuta per niente!
C’erano 40 gradi (era fine agosto), un umidità del 97% e nell’aria c’era questo odore nauseante di junk food mixato allo smog…il tutto racchiuso in questi grattacieli infiniti!
Per fortuna ci sono stata solo tre giorni!
La cosa buffa è che tornando a casa, mi mancava…
Sembrava quasi che IO non avessi dato la possibilità a New York di farsi apprezzare.
E quindi, ci sono tornata.
Ed è stato AMORE!
Premetto che ci sono tornata a fine gennaio del 2014…vi ricordate che proprio a inizio anno ci fu a New York quella tempesta di neve immensa e temperature intorno ai – 20 gradi?
Bene! La temperatura giornaliera era intorno ai – 8 e la giornata più calda che c’è stata era intorno ai 2 gradi, ma io mi vado a scegliere sempre i periodi migliori!
Temperatura e tre strati di vestiti a parte, ho girato tutta Manhattan a piedi con la cartina in mano! 10 giorni andando su e giù per le Avenue, volevo assaporare tutto!
Una cosa che si è rivelata davvero utile è stata l’aver fatto il City Pass che mi ha permesso di accedere a tutti i musei, osservatoi, noleggio bici per Central Park ed edifici, senza fare la fila per il biglietto!
In più si risparmiano moltissimi soldi e puoi fare un tour a 360° della città!
Potrei stare ore a elencarvi tutto quello che sono andata a visitare, le attrazioni più famose le ho viste tutte…da Rockefeller Center, Empire State Building, 5th Avenue, Central Park, Times Square ecc. ecc.

 

20151222_000641

Times Square

 

Ma vorrei darvi qualche suggerimento:

Invece di salire all’osservatorio dell’ Empire State Building, optate per quello di Rockefeller Center che si chiama Top of the rock. Da li avete anche la vista sul parco (che dall’Empire non si vede perchè c’è il Rockefeller davanti) e le terrazze invece delle griglie hanno le vetrate e quindi le foto si fanno meglio;

 

20140129_113455

Vista dal Top of the Rocks

 
Per girare Central Park affittate una bici, è davvero enorme!

 

1925284_10152675538446978_700460907_n

Io e la mia sfida in bici

 

 

Andate sulla High Line a Chelsea. E’ un vecchio binario dismesso che camminava su una parte di città, ora ci hanno ricavato una bellissima terrazza con giardini e un percorso per fare una passeggiata tra i grattacieli;

 

0122fc68ff02012bdba5880197b74abd

Tramonto sulla High Line, Dezeen

 

 

 

Fate una mini crociera intorno all’isola, lo skyline è davvero eccezionale!

 

75990_10152676203051978_881172314_n

Skyline dalla crociera

 

Visitate il museo delle cere Madame Toussaud, è davvero molto divertente;

 

_DSC2240.JPG

Io e la mia amica Marylin

Se capitate in periodi di saldi dovete andare da Macy’s, si fanno davvero ottimi affari;

 

1236420_10152676203846978_1277472491_n

Famosissima insegna di Macy’s

 

 

Visitate la Grand Central Terminal, è una struttura molto bella e particolare e il soffitto sembra un cielo stellato, al suo interno potete trovare anche un Market di alimenti freschi davvero molto fornito;

 

 

Passeggiata a Battery Park, c’è un piccolo parco dove ti puoi rilassare assaporando l’oceano;

Image result for battery park

Relax a guardare l’orizzonte

 

Devo ammettere che dopo 10 giorni mi sentivo un pò newyorkese anche io, camminavo per le strade con questo bicchiere enorme di caffè, cosa tipica degli americani in generale ma io lo facevo per riscaldarmi!
Se mi legge qualche sportivo, ho anche avuto la fortuna di assistere al famosissimo Super Bowl, dove per l’occasione avevano organizzato concerti, scivoli e la ripresa in diretta da Times Square. La partita si sarebbe giocata nel New Jersey ma i festeggiamenti sarebbero stati a Manhattan e quindi fiumi e fiumi di persone.

 

Bellissima vacanza e ho lasciato in quelle strade un pezzo del mio cuore!
Non contenta, sono tornata a New York per Natale ed è stato qualcosa di indescrivibile, la realizzazione di un sogno.

 

img-20151222-wa0072

Allestimento vetrina Saks Fifth Avenue

 

 
L’aria natalizia che si respirava, le luci, l’albero a Rockefeller Center e la famosa pattinata sul ghiaccio hanno reso speciale il mio ultimo Natale!

 

1935613_10154404842141978_4073233121031905303_n

sfida sul ghiaccio a Rockefeller Center

 
Leggete l’articolo che ho scritto per Moda da Regine qui.
New York è una di quelle città da scoprire perchè ha tanto da offrire in ogni periodo dell’anno e io ho sempre voglia di tornarci per poterla vivere un altra volta per vedere cos’altro ha da regalarmi.
Tre volte…tre emozioni diverse!
Fatemi sapere se avete in programma di andarci, potrei darvi qualche dritta su itinerari, alberghi, ristoranti e shopping tour.
A presto
Valentina